Come dovrebbe vestirsi un uomo al primo appuntamento: 5 consigli

Non è vero che solo le donne si agitano pensando a come vestirsi al primo appuntamento. L’ansia da prestazione colpisce anche gli uomini: ecco come scegliere secondo noi un abbigliamento curato e in linea con la tua personalità, per fare subito una buona impressione.

Sii te stesso

Il primo consiglio è quello di non strafare e non cercare di essere diverso da quello che sei. Scegli un outfit in linea con la tua personalità: il primo appuntamento è un momento molto emozionante, e non puoi sentirti ingessato con quello che hai addosso! Non acquistare nulla di nuovo, ma recupera dal tuo armadio qualcosa che hai già usato e con cui sei sicuro di stare bene e che ti fa sentire a tuo agio.

Enfatizza i tuoi pregi

L’obiettivo è fare colpo, e quindi scegli come vestirti anche sulla base dei tuoi punti di forza fisici: le spalle larghe saranno enfatizzate da una camicia sartoriale, il fondoschiena viene enfatizzato da un bel paio di jeans slim e così via. Evita di scegliere colori troppo vivaci, soprattutto se non sei particolarmente abbronzato, perché potrebbero sbattere con la tua carnagione.

Valuta la location

Dove vi incontrerete e cosa farete per il primo appuntamento? Questo condizionerà la scelta dell’abbigliamento giusto. Se andrete a cena in un locale elegante, potresti scegliere una giacca con una camicia, ma se avete optato per il cinema valuta un outfit più rilassato, come un paio di jeans con un cardigan. Se farete una passeggiata nella natura o sulla spiaggia, il look potrà essere decisamente più sportivo.

Non eccedere

Se sei abituato a passare la giornata in tuta e scarpe da ginnastica, fai uno sforzo e scegli qualcosa di diverso per il primo appuntamento. Puoi optare lo stesso per un abbigliamento casual senza per forza uscire in smoking! La stessa cosa vale al contrario: un’eccessiva eleganza può comunicare una certa insicurezza, soprattutto se non vi siete dati appuntamento per cena ma solo per un aperitivo, quindi sì alla camicia, no alla cravatta.

Scarpe sempre chiuse

Ultimo consiglio, ma non meno importante: le donne sono molto attente alle scarpe. Puoi scegliere tra tantissimi modelli diversi a seconda dell’abbigliamento, della stagione e della location: dagli scarponcini ai mocassini, dai Beatles boots alle sneakers fashion, ma mai, mai presentarti con sandali o infradito, a meno che il vostro primo appuntamento non sia a una festa in spiaggia!

Club di Più incontra Rosso Limone

Prima di conoscere persone nuove e mettersi in gioco all’interno di una relazione, è fondamentale trovare un equilibrio con noi stessi: sapere cosa ci piace e cosa no, riconoscere il nostro valore per avvicinarci a chi sappia enfatizzarlo e prendersene cura. La sessualità è un punto delicato per la coppia perché spesso provoca blocchi, limiti e disagi, e per questo, dal primo momento in cui ho incontrato Katia Ferrazza, ho capito l’importanza del suo lavoro con la sua azienda Rosso Limone. Ho riconosciuto in lei la mia stessa determinazione e visione che, dopo anni di lavoro su temi affini e complementari ai miei, ci hanno portate a questo incontro.

Il progetto Rosso Limone

Nel maggio 2012 Katia Ferrazza fonda Rosso Limone con l’intento di creare un’azienda capace di sensibilizzare le persone nei confronti del proprio benessere e salute, creando consapevolezza sulla propria sessualità. L’attenzione alla vita di coppia e al corpo ha portato Katia a creare un progetto al femminile, formando referenti donne, che si occupano di organizzare incontri e percorsi dedicati al benessere e alla sessualità.

Il successo e la crescita del nucleo originario hanno portato in un secondo momento ad aprire i percorsi anche al mondo maschile e LGBTQIA+. Rosso Limone oggi offre la possibilità di organizzare incontri e percorsi, corsi ed eventi, ma è anche un e-commerce di prodotti per la sessualità e il piacere, molto spesso studiati e realizzati direttamente dall’azienda e completamente Made in Italy. Anche i loro prodotti sono strumenti per migliorare il benessere sessuale e vivacizzare la vita di coppia, stuzzicare il corpo e stimolare la mente per riaccendere l’amore per se stessi e per gli altri.

 

Come ti può aiutare Katia Ferrazza con Rosso Limone

A volte i disagi nella sessualità sono dovuti alla scarsa conoscenza del proprio corpo e del piacere, altre volte a piccoli blocchi mentali. Molto spesso la causa è da ricondursi a relazioni passate che hanno lasciato un segno negativo sulla propria sessualità.

Katia, con Rosso Limone, accompagna per mano queste persone verso una nuova visione della loro intimità e del piacere. Le aiuta a scoprire come sono fatte e come possono riconoscere e stimolare il proprio corpo e quello dell’altro, così da poter aprire le porte verso il loro piacere e quello della coppia. Katia insegna il dialogo, come comunicare le proprie emozioni e desideri e il modo migliore di accogliere quelli degli altri.

Come consulente, Katia lavora molto sull’autostima e sull’energia primaria che è alla base della sessualità. In particolare, sta portando avanti da anni un importante lavoro sulla consapevolezza perineale femminile, alla base di una sessualità sana e consapevole che permette di aprirsi al piacere personale e alla condivisione all’interno della coppia.

Insomma, Katia con Rosso Limone costruisce le fondamenta per una relazione sana: è come se il suo lavoro fosse propedeutico al mio! E come diciamo sempre anche noi: una persona felice e consapevole diventerà parte di una coppia felice e consapevole!

Bacio al primo appuntamento: sì o no?

Il primo appuntamento con una persona nuova è un turbinio di emozioni e sensazioni, e, se scatta l’attrazione, potrebbe venirti voglia di dare subito il primo bacio. Come capire se baciarsi o no al primo appuntamento? Quali sono i pro e i contro?

Come capire se baciarsi o no?

È facile capire se tra voi c’è intesa sufficiente a far scattare un bacio al primo appuntamento.
Ad esempio, il vostro aperitivo si è allungato fino al dopo cena, e chiacchierate da ore senza accorgervi del tempo che passa.
Anche le espressioni del viso e il modo in cui si muove dovrebbero darti degli indizi: se non sorride mai, si guarda intorno, si muove nervosamente sulla sedia, probabilmente non si sta divertendo, e cercherà una scusa per andarsene velocemente.
Se invece ride alle tue battute, si avvicina, cerca il contatto con te toccandoti un braccio, le spalle, le mani, è probabile che provi attrazione per te e potrebbe aprirsi la possibilità di un primo bacio.
È un buon segno anche il fatto che l’altra persona non guardi lo schermo del telefono per tutta la serata. Se, invece, butta continuamente l’occhio alle notifiche, risponde ai messaggi su WhatsApp o, peggio, telefona a qualcuno durante il vostro appuntamento, la serata non sta andando per niente bene.

Bacio al primo appuntamento: pro e contro

Hai voglia di dare un bacio al primo appuntamento ma hai paura che ci siano delle conseguenze sul futuro della relazione?
I pro di dare subito il primo bacio è creare subito una maggiore intimità tra di voi, facendo fare un salto immediato alla vostra relazione. Se vi baciate al primo appuntamento, spezzerete la tensione e vi sentirete liberi di essere voi stessi con più serenità.
I contro del bacio al primo appuntamento sono il fatto che interrompe subito il gioco della seduzione e del corteggiamento e toglie un po’ di mistero intorno a voi, che state solo iniziando a conoscervi. C’è anche la possibilità, anche se non è sicuro, che l’altra persona perda curiosità e non ti richiami per un secondo appuntamento.

Se non vi siete baciati al primo appuntamento

L’atmosfera era perfetta, avete parlato e riso fino a notte fonda, hai percepito una connessione tra di voi e vi rivedrete già tra qualche giorno… ma al momento dei saluti non ti ha baciato?
Non significa per forza che non prova attrazione per te! La causa potrebbe essere una grande timidezza o insicurezza, oppure potrebbe essere una persona molto romantica che vuole aspettare di conoscerti di più prima di baciarti. Non perdere le speranze, non c’è un momento giusto per il primo bacio, e quando arriverà sarà perfetto lo stesso, anche se non è al primo appuntamento.

Metti in pratica i consigli di Club di Più!

Se vuoi avere un bel po’ di opportunità per mettere in pratica questi consigli, affidati alla nostra agenzia per single. Inizia guardando gli annunci dei nostri iscritti qui sotto, o crea il tuo profilo per farti conoscere.

Guarda i nostri video e scopri le storie di chi ha raggiunto l’amore con noi. Vedrai che è semplice e gratificanti aprirsi a nuovi incontri con Club di Più.

Perché sono single e come lo affronto: capisci chi sei e troverai la risposta

Perché sei single da tanto tempo?

Essere single può essere una scelta, oppure può succedere senza averlo pianificato. Se anche tu sei solo o sola da tanto tempo, ci possono essere diverse motivazioni.
 Forse la tua vita e la tua carriera ti impegnano talmente tanto che non hai occasioni per conoscere persone nuove e trovare il tempo per una nuova relazione.
 Oppure, la tua ultima storia ti ha lasciato con le ossa rotte e hai paura di soffrire di nuovo.
O, ancora, sei talmente abituato alla vita in solitaria, a goderti i tuoi amici e vivere seguendo i tuoi ritmi, che non sai cosa succederebbe se avessi accanto un’altra persona.
 Ma se questa condizione inizia a starti stretta e vuoi capire come mai continui a essere single e, soprattutto, come uscirne, leggi i suggerimenti del Club di Più.

Perché sono single: le cose da non dirti

Spesso si trovano delle motivazioni errate alla singletudine, perché ci si danno delle colpe che non abbiamo o si pensa di essere in qualche modo “sbagliati”. 
Forse ti riconosci in queste affermazioni: non sono attraente, sono sfortunato e non trovo mai nessuno di adatto a me, ho sofferto troppo e non voglio rimettermi in gioco… 
Oppure tendi a dare la colpa agli altri: le persone che incontro non si vogliono impegnare, scappano appena la relazione si fa più intima, e così via.
Tutte queste sono delle vere e proprie trappole che ti impediscono di aprirti al nuovo e di spezzare il circolo vizioso della vita da single. Come fare, allora, per trovare un nuovo partner dopo tanto tempo da solo?

Capisci prima chi sei

Il primo passo da fare per conoscere gli altri è conoscere se stessi, volersi bene e accettarsi per quello che si è, difetti compresi.
Sembra una banalità, ma molte persone restano single perché non conoscono davvero i loro bisogni, e cercano, di conseguenza, le persone sbagliate.

Datti tempo

Un altro consiglio importante è non disperarti e non avere fretta: se sei ossessionato dalla ricerca dell’amore, questo può portarti a fare scelte affrettate, o, paradossalmente, a respingere le persone giuste. La fretta può farti accettare o rifiutare chiunque, solo perché senti di doverti sistemare il prima possibile (e magari interrompere la relazione subito dopo), o perché pensi che nessuno andrà mai davvero bene per te.

Non esiste il partner ideale

Se da una parte esistono persone che non sono compatibili con noi, è anche vero che l’uomo o la donna senza difetti non esistono. Prova a uscire dal mito del partner ideale, che è solo una proiezione e che non troverà mai corrispondenza nella vita reale. Con la consapevolezza che nessuno è perfetto, prova a uscire con qualcuno che non corrisponde al tuo “ideale”: potresti rimanerne piacevolmente stupito!

Fai cose nuove

Per sbloccarti dalla tua vita solitaria, devi uscire dai soliti giri e dalla routine.
 Frequenta persone nuove, fai cose nuove, prova uno sport o un’attività che non hai mai sperimentato. Accetta l’invito a uscire a bere qualcosa dopo l’ufficio con i colleghi, iscriviti in palestra e non aver paura di chiacchierare con gli sconosciuti: è l’occasione per fare un incontro inaspettato che ti cambia la vita.

 

Se vuoi avere un bel po’ di opportunità per mettere in pratica questi consigli, affidati alla nostra agenzia per single. Inizia guardando gli annunci dei nostri iscritti qui sotto, o crea il tuo profilo per farti conoscere.

Guarda i nostri video e scopri le storie di chi ha raggiunto l’amore con noi. Vedrai che è semplice e gratificanti aprirsi a nuovi incontri con Club di Più.

Perché partecipare a viaggi organizzati per donne single

Chi viaggia da sola (tra cui le donne single che partecipano a viaggi organizzati) lo fa per diversi motivi: per mettere in discussione le proprie convinzioni e aprirsi al nuovo, per imparare a stare bene con se stessa, per mettersi di fronte a nuove sfide e affrontare gli imprevisti. Viaggiare da sole è anche un modo per conoscere nuove persone, magari lasciandosi alle spalle una delusione d’amore per rimettendosi in gioco.

Si viaggia da soli anche perché le ferie non coincidono con quelle delle amiche o perché le amiche vanno in vacanza con il compagno, perché è arrivata la pensione e si fa sentire la voglia di staccare un po’ dalla famiglia e dai nipoti. Hai mai pensato di partire per un viaggio da single? Ti diamo noi qualche spunto!

 

Viaggi organizzati per donne single

Soprattutto se è la tua prima esperienza in viaggio da sola, una valida opzione è un viaggio organizzato per donne, in cui puoi fare nuove amicizie, incontrare persone con cui condividi interessi, lo stile di viaggio e la passione per determinate destinazioni.

Le agenzie e le guide turistiche che si occupano di organizzare itinerari per viaggiatori solitari e donne single sono moltissime. Puoi scegliere tra un tour operator che si occupa solo di viaggi per donne oppure agenzie che propongono viaggi organizzati per single. Girls in Italy, ad esempio, è un tour operator che si occupa di viaggi per sole donne. WeRoad, invece, organizza viaggi in tutto il mondo, durante tutto l’anno, per gruppi di massimo 15 persone che vanno dai 25 ai 45 anni. Per single over 50, ci si può rivolgere al tour operator Single Up. Esistono anche realtà che organizzano viaggi organizzati per genitori single con bambini, come Famiglie in Tour.

 

Consigli per viaggiare da sola

Se scegli un tour operator o un’agenzia che si occupa di viaggi organizzati per donne single, puoi affidarti a loro per farti dare tutti i consigli utili per affrontare il viaggio, ma prima di partire per un viaggio in solitaria, ricordati sempre tre cose importanti:

1. studia prima l’itinerario di partenza, documentandoti sul luogo, su usanze e tradizioni locali, ma anche sulla lingua, cercando di imparare alcune frasi di base che ti possono essere d’aiuto;

2. porta con te anche una copia dei documenti, sia digitale che cartacea;

3. porta un po’ di contanti e dividili in più posti, senza averli sempre tutti dietro. Prevedi anche una carta di credito ricaricabile, più sicura di quella tradizionale in caso di furto o smarrimento.

E, soprattutto, ricordati di divertirti e approfittare del viaggio per conoscere persone nuove… chissà se tra queste potrà nascere la tua prossima storia?

Se invece vuoi provare a far nascere una storia d’amore più “a portata di mano”, per te c’è Club di Più, l’agenzia d’incontri più longeva d’Italia con oltre 25 anni di esperienza nel settore.

Come comportarsi al primo appuntamento, le regole di base

C’è una ragione per cui guardarli in TV è diventato un passatempo, ed è perché i primi appuntamenti sono spesso, per tutti, imbarazzanti, e capire come comportarsi al primo appuntamento è fondamentale.

Abbiamo raccolto i consigli principali per sapere come comportarsi ad un primo appuntamento di successo (o almeno per aiutarvi ad arrivare alla fine senza ricevere uno schiaffo ;).

FAI I COMPITI PER CASA

Chiedi a qualcuno se ha dato un’occhiata ai profili social dell’altra persona prima di un primo incontro e circa la metà probabilmente dirà di sì (l’altra metà sta omettendo la verità). Invece di vergognarti, usa questo a tuo vantaggio. Una “scansione superficiale” dei social media può darti preziose indicazioni; per esempio, se l’altra persona è un vegano orgoglioso, non suggerire un ristorante famoso per la carne alla griglia come luogo per il primo appuntamento.

NON ESAGERARE


Spesso per fare bella figura si ha la tendenza ad esagerare: ma scegliere una location che non ti rappresenta per il primo appuntamento è il primo passo verso il fallimento. Un luogo eccessivamente elegante probabilmente metterà a disagio l’altra persona. Vacci “easy” scegliendo un posto dove puoi farti una risata senza essere ripreso dal capo-cameriere.

SII UN/A SIGNORE/A
Essere educati con tutti, a prescindere da chi ti trovi di fronte, mantenere il contatto visivo e offrire all’altra persona un taxi per tornare a casa (la sua, non la tua) dimostreranno che sei un partner ideale a lungo termine. Allo stesso modo, non dominare la conversazione. Invece di parlare e parlare, fermati a riprendere fiato dopo ogni frase per dare a chi hai di fronte la possibilità di intervenire.

NON GIOCARE CON IL TELEFONO
La durata media di un primo appuntamento è di circa quattro ore. Se non puoi resistere così a lungo senza dover necessariamente attaccarti al tuo smartphone, non sei un single motivato a trovare l’anima gemella. Se proprio devi guardare il telefono, fai sapere all’altra persona il motivo in anticipo o vai in bagno, ma ricorda, gli unici motivi accettabili sono problemi familiari o di lavoro. La tua squadra di calcio in finale di Champions League non esattamente invece.

NON BERE TROPPO
Lo sappiamo, gli appuntamenti sono un’esperienza snervante, quindi siamo tutti per bere qualcosa e rilassarsi un po’: ma l’obiettivo è fare una buona impressione, non farsi vedere ubriachi. Questo è uno dei fattori-chiave che ti aiutano a capire come comportarsi al primo appuntamento.

VESTITI ADEGUATAMENTE
Non c’è niente di più inquietante di un potenziale partner che si presenta a un appuntamento al pub in abito da sera. Non diventare una storia che l’altra persona racconterà ai suoi amici per riderci su: indossare abiti inappropriati è il primo passo per il disastro. Scegli qualcosa in cui ti senti a tuo agio, e si noterà. In caso di dubbi, attieniti ai classici.

Se pensi non ti sia sufficiente aver imparato come comportasi al primo appuntamento, e per un primo incontro davvero a prova di “seconda uscita”, segui gli altri nostri consigli, come le domande da fare al primo appuntamento, di cosa parlare, come vestirsi e come superare l’ansia.

[citazione_i]Se vuoi avere un bel po’ di opportunità per mettere in pratica questi consigli, affidati alla nostra agenzia per single. Inizia guardando gli annunci dei nostri iscritti qui sotto, o crea il tuo profilo per farti conoscere.[citazione_f]

Guarda i nostri video e scopri le storie di chi ha raggiunto l’amore con noi. Vedrai che è semplice e gratificanti aprirsi a nuovi incontri con Club di Più.

Le agenzie matrimoniali in Veneto sono tante ma solo Club di Più sa come prendersi cura della cosa più importante: la tua felicità.

Ansia da primo appuntamento, alcuni consigli per superarla

L’ansia da primo appuntamento è una cosa estremamente comune. Gli appuntamenti dovrebbero essere divertenti, ma possono anche diventare stressanti. Non importa quanto potremmo essere entusiasti di incontrare qualcuno di nuovo, è normale provare tensione al primo appuntamento.

Come ogni nuova situazione, i primi appuntamenti possono stressarci perché non abbiamo la capacità di prevedere come andranno a finire. Eppure spesso ci presentiamo con aspettative prefissate, il tutto mentre ci preoccupiamo di come appariamo, di cosa parlare o quale impressione lasceremo. Le nostre menti spesso si proiettano nel futuro, a volte creando storie romantiche su come le cose potrebbero svilupparsi. Ma più fantastichiamo, meno siamo connessi al nostro corpo e al momento presente. E quando lo facciamo perdiamo la vera opportunità di creare una connessione con la persona che ci sta davanti.

Ecco i nostri suggerimenti per stemperare la tensione del primo appuntamento e superare l’ansia.

1. Coltiva la curiosità.
Le nostre menti sono incredibilmente potenti. E quindi non sorprende che più ci concentriamo su un pensiero o sentimento, più forte diventa quel pensiero o sentimento. Quando siamo concentrati su noi stessi, non siamo in grado di prestare attenzione alle possibilità che abbiamo di fronte.

Quindi, quando abbiamo a che fare con la tensione del primo appuntamento, una delle cose migliori che possiamo fare è mantenere una mente aperta e stuzzicare la nostra curiosità. Cosa vogliamo sapere sul nostro appuntamento? Come possiamo prestare maggiore attenzione alla persona di fronte a noi? In breve, più spostiamo l’attenzione da noi stessi all’altro e decidiamo in modo consapevole di ascoltare attentamente, più facili diventano i primi appuntamenti.

2. Rendi confortevole l’appuntamento.
Capiamo cosa ci fa stare bene: organizziamo se possibile l’appuntamento in modo da sentirci a nostro agio, magari suggerendo un caffè invece di cenare per esempio, oppure proponendo di incontrarci in un luogo familiare o vicino. Questo può aiutare a calmare i nostri nervi dandoci anche un’opportunità presentarci in modo più trasparente all’altra persona, essendo il più possibile “noi stessi”.

3. Prova a pensare.
Se ci prendiamo il tempo per meditare, e identifichiamo i pensieri e le emozioni comprendendo che non sono altro che questo, ciò ci regala una certa “separazione” da qualunque cosa stiamo pensando e provando. A sua volta, questo ci permette di evitare le distrazioni, liberando la mente per prestare attenzione al momento presente.

4. Fare una passeggiata.
La maggior parte di noi sa che il movimento ha profondi benefici per la salute. Ma la ricerca mostra che anche solo 10 minuti di camminata veloce possono migliorare il nostro umore. Quando facciamo due passi fuori, interrompiamo il ciclo del “chiacchiericcio mentale” e ci offriamo una nuova prospettiva. Ancora meglio, possiamo trasformare la nostra passeggiata in una meditazione dinamica e portare maggiore presenza e consapevolezza prima dell’appuntamento.

5. Fare una pausa.
La consapevolezza è una pratica. Non importa quanto tempo dedichiamo alla meditazione prima di un appuntamento, è ancora possibile che l’ansia si insinui in noi mentre siamo faccia a faccia con qualcuno di nuovo. Fortunatamente, il nostro respiro è uno strumento di riduzione dello stress che è sempre a nostra disposizione. Possiamo sempre prenderci un momento per noi stessi andando in bagno o uscendo fuori per respirare.

E se con questi consigli ancora non ti senti in gradi di superare l’ansia da primo appuntamento, dai un’occhiata anche agli altri articoli di Club di Più sul tema, come quelli sulle domande da fare al primo appuntamento, di cosa parlare, come comportarsi e come vestirsi.

Se vuoi avere un bel po’ di opportunità per mettere in pratica questi consigli, affidati alla nostra agenzia per single. Inizia guardando gli annunci dei nostri iscritti qui sotto, o crea il tuo profilo per farti conoscere.

Guarda i nostri video e scopri le storie di chi ha raggiunto l’amore con noi. Vedrai che è semplice e gratificanti aprirsi a nuovi incontri con Club di Più.

Le agenzie matrimoniali in Veneto sono tante ma solo Club di Più sa come prendersi cura della cosa più importante: la tua felicità.

Di cosa parlare al primo appuntamento: impara a rompere il ghiaccio!

Capire di cosa parlare al primo appuntamento è complicato, perché in genere si vuole mantenere un clima di leggerezza ma, allo stesso tempo, non si vuol sembrare superficiali o disinteressati.

I primi appuntamenti saranno sempre una sfida. Un primo appuntamento è un salto nel vuoto: non sai se andrete d’accordo, o, peggio, avrete qualcosa di cui parlare. Sono tutte preoccupazioni del tutto comprensibili, perciò sapere di cosa parlare al primo appuntamento può aiutare.

Ora, non pensare di dover andare al primo appuntamento con schede di appunti sui possibili argomenti di conversazione, ma avere un’idea di cosa potresti parlare se la conversazione arriva a una pausa è sempre rassicurante.

Ecco alcune idee per iniziare. Assicurati solo di farle tue, concentrandoti sulla conoscenza dell’altra persona e sul metterti in relazione con lei, senza preoccuparti di passare in rassegna ogni argomento di questo elenco.

1. Chiedi informazioni sul lavoro
Non chiedere semplicemente cosa fa per lavoro, ma se le piace. Questa conversazione può portare a raccontare la tua storia lavorativa o la tua istruzione. Può anche portare a una conversazione sulle tue ambizioni e sogni.Il lavoro potrebbe non essere l’argomento più romantico, ma è bello sentire parlare delle passioni di qualcuno e di come trascorre la maggior parte del suo tempo.

2. Non esagerare con le domande
Avere una conversazione fluida al primo appuntamento non significa fare domande a raffica, ma ascoltarsi l’un l’altro e rispondere in modo da poter effettivamente creare una connessione.

3. Parla dei tuoi hobby
Tutti possiamo discutere del miglior servizio di streaming e dei nostri film preferiti, ma proviamo ad andare un po’ più a fondo. Parla di cosa fai nel tempo libero. Fai bricolage in casa o fai volontariato con gli animali? Condividi le cose che ti fanno stare bene. I dettagli potrebbero sembrare troppo “personali”, ma questo è ciò che rende interessante un primo appuntamento. Se stai “generico” e dici che trascorri molto tempo con i tuoi genitori, la discussione non evolve. Invece, condividi che vai a pescare con tuo padre ogni fine settimana o che hai aiutato tua madre a rifare il suo patio.

4. Famiglia
La maggior parte di noi può parlare a lungo della propria famiglia. Spessi c’è molto in comune su questo argomento: forse siete entrambi figli unici, o forse entrambi avete dei fratelli o sorelle minori di cui (s)parlare. Aver vissuto un’infanzia simile, o avere alcuni trascorsi familiari in comune offre molto sicurezza e vicinanza al primo appuntamento.

5. Altri appuntamenti
Sapere che entrambi avete avuto a che fare con gli alti e bassi del mondo degli appuntamenti può avvicinarvi. Siete stai chiamati con il nome sbagliato dopo un bacio, o siete stati lasciati mentre eravate ancora al ristorante? Raccontare cose simili può aiutare a sdrammatizzare e alleggerire la conversazione.

6. Aspetti non negoziabili
Se esci solo per uscire e incontrare persone, non hai bisogno di tirare fuori i tuoi must-have o must-not al primo appuntamento. Ma se stai cercando una relazione seria, farlo subito ti fa evitare di perdere tempo. Alcuni “aspetti non negoziabili” per te potrebbero essere la politica, il fumo, e il fatto di essere o non essere astemi. Se sai di volere una relazione con qualcuno che condivide le tue convinzioni religiose o la passione per i viaggi, fai uscire subito questi argomenti.

7. Rompi il ghiaccio
Se stai facendo del tuo meglio e le cose continuano a non funzionare, potrebbe essere solo una mancanza di “chimica”. Ma se sei nervoso e le cose prendono una piega  imbarazzante, dillo chiaramente. Non è necessario girarci intorno. Se cala il silenzio, si può dire “beh, è ​​stato imbarazzante” e andare avanti. Riderci su allevierà la tensione.

Con questi suggerimenti per la conversazione del primo appuntamento, andrai al tuo prossimo primo appuntamento in modo più rilassato.

I primi appuntamenti non sono mai facili, ma sapere di cosa parlare al primo appuntamento può aiutarti a sentirti meno in ansia. Ricorda questi suggerimenti, e inizia invece a goderti i tuoi appuntamenti! E se vuoi essere superpreparato, leggi anche i nostri consigli sulle domande da fare al primo appuntamento, come vestirsi, come comportarsi e come superare l’ansia.

Se vuoi avere un bel po’ di opportunità per mettere in pratica questi consigli, affidati alla nostra agenzia per single. Inizia guardando gli annunci dei nostri iscritti qui sotto, o crea il tuo profilo per farti conoscere.

Guarda i nostri video e scopri le storie di chi ha raggiunto l’amore con noi. Vedrai che è semplice e gratificanti aprirsi a nuovi incontri con Club di Più.

Le agenzie matrimoniali in Veneto sono tante ma solo Club di Più sa come prendersi cura della cosa più importante: la tua felicità.

Outfit per il primo appuntamento: segui i nostri consigli per un look perfetto

Quando pianifichi il tuo outfit per il primo appuntamento, ci sono sicuramente alcune cose da considerare. Il tempo, l’attività che avete programmato di fare e, cosa ancor più importante, ciò che ti fa sentire bene! Ecco alcune cose da tenere a mente prima di uscire di casa per il tuo prossimo (primo) appuntamento.

CONSIDERA IL METEO E LA POSIZIONE


Hai intenzione di sederti su un patio e prendere un cocktail? O andare a fare una passeggiata? O ti accomoderai al tavolo più in vista del tuo ristorante preferito? Tutte queste cose giocano un ruolo fondamentale in ciò che scegli di indossare al primo appuntamento. Sicuramente vorrai sentirti bene durante l’incontro ma anche lasciare un’ottima prima impressione. Quindi tieni a mente queste cose. Se starai fuori al caldo, opta per un vestito di cotone leggero e traspirante in modo da controllare la sudorazione. Se starai al chiuso in un ristorante, potresti voler portare con te una giacca leggera.

PENSA ALL’ATTIVITÀ


Fare un qualche tipo di attività al primo appuntamento è un’ottima idea, che si tratti di andare al bowling, o semplicemente di una passeggiata in una parte animata della città, o di giocare a freccette al bar. Quindi pensa a cosa farai e se dovrai scegliere vestiti comodi.

Se siete voi a decidere quale attività farete, ricordate di comunicarlo in anticipo al vostro partner: non è bello trovarsi ad corso di cucina informale con tacchi alti e vestito in seta nera, con magari tutti gli altri in jeans e scarpe da ginnastica pronti a sporcarsi le mani e cucinare!

Ad ogni modo la morale della storia è questa: tieni bene a mente le attività che farei quando pianifichi il tuo outfit per un appuntamento in modo da non sentirti fuori luogo!

E NON DIMENTICARE, MOSTRA IL TUO CORPO


Se mettere in mostra il tuo corpo non fa per te, va bene, nessun problema. Ma se lo puoi accettare, allora provaci! Può farti sentire sexy, sicuro/a di te e poi, perché non mostrare parti del tuo corpo di cui sei orgoglioso/a? Non c’è niente di male in questo se ti fa sentire sicuro/a e a tuo agio nella tua pelle.

Doveroso ricordare che, come in tutte le occasione della vita, l’abito non fa il monaco: per un primo appuntamento davvero a prova di “seconda uscita”, segui gli altri nostri consigli, come le domande da fare al primo appuntamento, di cosa parlare, come comportarsi e come superare l’ansia.[close_p]

Se vuoi avere un bel po’ di opportunità per mettere in pratica questi consigli, affidati alla nostra agenzia per single. Inizia guardando gli annunci dei nostri iscritti qui sotto, o crea il tuo profilo per farti conoscere.

Guarda i nostri video e scopri le storie di chi ha raggiunto l’amore con noi. Vedrai che è semplice e gratificanti aprirsi a nuovi incontri con Club di Più.

Le agenzie matrimoniali in Veneto sono tante ma solo Club di Più sa come prendersi cura della cosa più importante: la tua felicità.

Incontri a Mestre dedicati ai single: fai nuove amicizie e conoscenze con Club di Più

Con Club di Più puoi fare tanti incontri e raggiungere i tuoi obiettivi di felicità con il nostro percorso chiamato LovePlan™ composto da quattro tappe, ideato dalla fondatrice Valeria Pilla:

        1. CREAZIONE DEL LOVE PROFILE: Verrà creato il tuo love profile completo a cura del nostro team di esperti per la determinazione delle affinità e l’assegnazione del tuo Love Coach Club di Più.

        2. SELEZIONE DEI PROFILI COMPATIBILI: Periodicamente il nostro team ti segnalerà persone compatibili con il tuo Love Profile, che tu potrai decidere di incontrare dove e come vorrai.

        3. LOVE COACHING PERIODICO: Come sta andando il tuo percorso? Per raggiungere l’obiettivo “felicità”, il tuo Love Coach ti supporterà analizzando i tuoi progressi e fornendoti preziosi suggerimenti.

        4. OBIETTIVO RAGGIUNTO: Oltre il 75% dei membri di Club di Più trova la propria metà con l’avvio del percorso personalizzato LovePlan™.

Con Club di Più avrai un itinerario personalizzato alle tue esigenze e molti incontri reali, con persone libere e motivate: inizia il tuo percorso verso la felicità con il nostro test di affinità e ricevi subito i profili selezionati per te!